Giugno 18, 2024
Condividi su:

Ci viene segnalato, da numerosi docenti che hanno sostenuto le prove ( scritta ed orale) del concorso
ordinario 2020, che a distanza di diversi mesi dalla conclusione delle selezioni, non sono state ancora
approntate le graduatorie di merito per diverse classi di concorso.
Dal canto suo, il Miur, con nota interna al decreto 184 del 19 luglio, ha precisato che qualora non siano
state prodotte le graduatorie di merito, non sarà possibile attingere ai posti autorizzati per quella cdc.
Nello stesso documento, poi, viene riattivata la call veloce per le cattedre risultanti nelle autorizzazioni
Mef; in tal modo si è venuta a creare una paradossale situazione per cui chi ha concorso in una determinata
regione resta fuori ruolo a favore di chi invece vanta la “fortuna” di far parte di una graduatoria pubblicata
in altra regione per la stessa sede di concorso.
Sadoc, quale sindacato docenti aderente alla Federazione Nuovi Sindacati Istruzione e Ricerca, si sta
attivando per valutare la legittimità della procedura adottata in termini di efficienza dell’ azione
amministrativa nell’attribuzione dei posti.
Gli interessati possono contattarci via mail a: ufficio.legale@fensir.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *